orma Riserva Naturale di Aletsch  orma

UBICAZIONE.  Nella Svizzera centro- meridionale (Vallese), nel cuore delle Alpi Bernesi, nel gigantesco massiccio di montagne oltre quota 4000 m che comprende Alteschhorn, Jungfrau, Mönch e Fiescherhörner, presso la Riederalp.
AUTORITA'.  Ligue Suisse pour la
Protection de la Nature
Case Postale 73 - 4020 Basel.

CARATTERISTICHE.  Lo splendido scenario naturale in cui sorge la foresta di Altesch è stata testimone della prima battaglia in difesa della natura svizzera. Istituita nel 1932, la riserva copre 22700 ettari e racchiude uno dei più tipici e pittoreschi scenari alpini della svizzera. All'interno del parco scorre il ghiacciaio dell'Aletsch che, occupando una superficie di 130 kmq, è il più grande di tutte le Alpi.


AMBIENTE.  La riserva raccoglie una incredibile varietà di ambienti, come le gole della Massa, il lago di Gibidun, il ghiacciaio stesso di Aletsch con l'omonima foresta e il Tiefwald. L'elemento sicuramente più caratteristico è il ghiacciaio dell'Aletsch, una lunghissima lingua di ghiaccio che, alimentato da un vastissimo circo glaciale chiamato Konkordiaplatz nel quale si riversano le nevi di un grande anfiteatro di montagne alte oltre 4000 m si snoda poi per 26 km. Il fronte scende fino a 1370 m, cioè oltre 1100 m sotto il limite delle nevi perenni. Ai piedi del ghiacciaio si assiste alla lenta ma inesorabile colonizzazione della vegetazione, che comincia ad attecchire come semplici licheni e fanerogame particolarmente resistenti che, una volta che la degradazione delle rocce ha permesso la formazione di un suolo, vengono affiancate dalle prime latifoglie pioniere quali il salice, la betulla e il pioppo tremolo. Quindi è la volta del larice, dell'abete rosso e del pino cembro, seguiti dal sorbo e dal rododendro.

CURIOSITA'.  A Villa Cassel, presso la Riederalp, nel 1976 è stato istituito il Centro Ecologico di Aletsch che funziona con successo (con oltre 100000 visitatori l'anno) come centro di visita, informazione e ricerca ad altissimo livello.

GEOLOGIA.  Le roccie affioranti nell'area appartengono ai litotipi più diverse, dai calcari alle rocce cristalline quali graniti e gneiss, esumati dai processi erosivi ma soprattutto dalla tettonica compressiva alpina. In quest'area, come in tutto l'arco alpino, è estremamente evidente la morfologia ereditata dai processi di modellamento quaternari: in particolare le varie fasi di ritiro dei ghiacciai hanno lasciato chiari segni nelle valli all'interno della riserva, come ad esempio gli imponenti archi morenici costituiti di materiale clastico proveniente anche da notevoli distanze.

FLORA.  La foresta è composta in particolare da pini cembri e larici, a volte millenari, oltre a formazioni subalpine di abete rosso. Molto interessante è la vegetazione pioniera delle morene che va da licheni e pianticelle erbacee a salice, betulla e pioppo tremolo.

FAUNA.   Numerose specie alpine come lo stambecco (reintrodotto), il camoscio, il capriolo, il cervo, la marmotta e l'ermellino. Tra gli uccelli l'aquila reale, il corvo imperiale, il picchi nero, il fagiano di monte, la pernice bianca, il codirossone e la nocciolaia.

COME ARRIVARE.  Attraverso Domodossola e il Sempione (o la linea ferroviaria con treno-navetta Iselle-Briga) fino a Briga e Mörel, in auto o ferrovia: di qui in teleferica fino alla Riederalp, a quota 1930, da cui la Riederfurka e Villa Cassel possono essere raggiunte con 20 minuti di passeggiata.

INFORMAZIONI.  Presso il Centro Ecologico di Aletsch (Naturschutzzentrum Aletschwald)
Villa Cassel - CH - 3981 Riederalp.

VISITATORI.  Ammessi individualmente o in comitive, nel rispetto delle disposizioni
regolamentari. Il centro è aperto da Giugno ad Ottobre.



Siti di interesse

Info sulla zona
Numerose info tra cui alloggi, itinerari e campeggi



Parchi | Aree Protette | Ecoturismo | Safari | Birdwatching | Avventura | Galleria fotografica | Itinerari | Archeovacanze
Copyright © 2000 - www.geologia.com